Sintomi della Ludopatia

La dipendenza dal gioco d’azzardo può “fortunatamente” produrre alcuni sintomi riconoscibili. Infatti, riconoscere alcuni sintomi di tale dipendenza in qualche persona a cui si tiene può essere una vera e propria fortuna perché consentirebbe di discuterne insieme. Proprio la discussione, parlare insieme di un dato comportamento, può fare già tanto in aiuto di chi soffre di dipendenza dal gioco. La maggior parte dei casi, infatti, chi soffre di questa dipendenza gioca in segreto, uscendo qualche volta allo scoperto solo per dire di aver vinto, ma per non parlare mai del resto delle volte in cui perde.

Addiction_5

Ebbene, i sintomi possono essere quelli di uno stress (a casa, al lavoro, nelle relazioni), una depressione (individuabile soprattutto se non vi sono altre motivazioni apparenti come quelli di relazione o di lavoro), l’ansietà, la mancanza di fondi (ad esempio, quando un pagamento solitamente effettuato con puntualità non avviene, oppure quando un amico afferma di “non uscire perché non ha soldi” oppure quando rinuncia a fare qualcosa che gli sarebbe piaciuto senza motivi apparenti). A questi si aggiungono anche la vita asociale (soprattutto quando contro la prassi) e la noncuranza del proprio aspetto fisico (barba lunga, capelli non curati ecc.).

Chi nota uno o più aspetti di quelli appena menzionati in una persona che conosce, dovrebbe appurare che lo stesso non stia giocando. Un ottimo modo è quello di sembrare inizialmente interessati o affermare (falsamente) di stare giocando qualcosa nel gioco d’azzardo. Vedendosi coinvolto alla pari, il soggetto potrebbe venire più facilmente allo scoperto. A quel punto, andrà aiutato con un po’ di comunicazione e di indirizzamento verso dei centri gratuiti (o a pagamento) per l’aiuto ai dipendenti del gioco d’azzardo.